.
Annunci online

venezian-lombardo fuor d'acqua

Feed RSS di questo blog RSS 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog
GayCrawler
Blog Catalog
Globe of Blogs
Blog Rankings
GetBlogs - Find Blogs in the Blog Directory

sessualità - 22 luglio 2008

Una mano lava l'altra (e tutt'e due...)

In questi giorni sfrutto la pausa mensa per allenarmi nella vicina piscina che in questo periodo mette a disposizione la vasca scoperta da 50 metri (e vedendo come stanno andando gli allenamenti, si preannuncia una solenne figuraccia a Barcellona). L'impianto è bello, a quell'ora c'è poca gente nelle corsie, c'è il tempo per prendere un po' di sole prima di farsi la doccia e rientrare in ufficio, insomma un'atmosfera piacevole. Andandoci praticamente tutti i giorni, ho cominciato a scambiare qualche parola con un altro ragazzotto che anche lui dopo la nuotata si mette a prendere il sole sul prato a bordo vasca. E ho notato che quando io mi alzo e prendo la roba per farmi la doccia, tempo due secondi lo fa anche lui. Non ho ancora capito se ci fa o ci è, comunque la cosa non è che mi interessi più di tanto.

Ieri al solito nuotata (leggera, le gare iniziano venerdì prossimo ed è meglio non caricare), dieci minuti di relax al sole, poi doccia. Le docce sono sempre le solite, uno stanzino abbastanza appartato con sei getti, tutto aperto senza divisori né cabine. Io mi piazzo in un angolo, il ragazzotto si piazza all'angolo opposto. Io son abituato a farmi la doccia senza costume (trovo ridicolo il divieto che quasi tutte le piscine mettono, soprattutto se le docce sono riparate e fuori vista come in questo caso), il ragazzotto idem. Ma ecco che entra un terzo ragazzetto, morettino, pizzetto, sui trenta-trentadue anni e si piazza sotto la doccia di fronte a me. Non si toglie il costume ma se lo abbassa a mezz'asta (nel senso letterale del termine), mostrando e non mostrando. E guarda. L'altro ragazzotto continua a lavarsi, fa una faccia un pochino strana ma non dice niente. Il ragazzetto di fronte a me si gira verso il muro, dando le spalle al ragazzotto, e senza togliersi il costume lo abbassa del tutto e inizia a lavarsi con cura. Con molta cura. Con tantissima cura. E va avanti così fino a quando il ragazzotto finisce la doccia e se ne esce, lasciandoci soli. A quel punto il ragazzetto si toglie completamente il costume e ricomincia a lavarsi con estrema cura. Si sa che più ci si lava più si deve lavorare di dettaglio per togliere completamente ogni traccia di batteri e ottenere un'igiene perfetta: e in effetti vedendo il risultato dell'opera del ragazzetto non ho potuto fare a meno di pensare "Eh sì, è proprio vero che chi l'ha durøa la vince".

A me veniva da ridere però visto che ormai ero lì mi son goduto lo spettacolo, certo che però un pochino di ritegno, 'sti giovani, potrebbero pure averlo.

Domattina si parte per Barcellona: fino a fine mese, niente internet quindi niente blog e niente commenti. Fate i bravi in mia assenza.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gatto bagnato gatto in calore

permalink | inviato da gattopesce il 22/7/2008 alle 11:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa
 

sessualità - 15 luglio 2008

Spirito olimpico

Questa specialità non rientra ancora tra quelle olimpiche e chissà se lo diventerà mai.

In compenso, mai come in questo caso è stato rispettato il motto "L'importante è partecipare".


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gatto in calore

permalink | inviato da gattopesce il 15/7/2008 alle 12:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa
 

vita familiare - 24 giugno 2008

Hot

Stamattina entro in cucina e guardo l'orologio-termometro alla parete: 29,9 gradi centigradi alle 7 e 20 del mattino, mica poco.

La sola idea di dovermi mettere i pantaloni lunghi per poter andare al lavoro mi fa sudare.

Oggi avrei dovuto saltare la piscina in pausa mensa visto che ho l'allenamento stasera. Mi sa che invece faccio il bis, nuotata rilassata a mezzogiorno in vasca lunga e prato per il sole, nuotata più seria stasera in vasca corta.

E se si potesse, me ne andrei in giro pure completamente nudo, con questo caldo.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gatto in calore

permalink | inviato da gattopesce il 24/6/2008 alle 11:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa
 

sessualità - 12 marzo 2008

C19H28O2

Bonazzo baffuto con petto villoso bene in vista

Per il significato della formula chimica del titolo, chiedere lumi a lui o sfruttare l'aiutino qua sotto.

Figura rappresentante la molecola del testosterone


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gatto in calore

permalink | inviato da gattopesce il 12/3/2008 alle 11:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (21) | Versione per la stampa
 

vita familiare - 4 febbraio 2008

Fever (in the morning)

Il termometro che ho usato stamaniStamattina mi sono alzato con addosso degli strani brividi di freddo, un senso di capogiro, le ossa tutte indolenzite. Gli ospiti francesi son ripartiti ieri, è stata una settimana molto piacevole e loro hanno dimostrato di apprezzare molto la cucina e i vini italiani. Soprattutto i vini italiani (in effetti è da qualche giorno che nella mia mente echeggia come un mantra continuo la parola "tazzare"). Bene, ho pensato, si vede che ho bisogno di disintossicare il fisico, questa settimana solo pasta al pomodoro, verdure, frutta e acqua pura. I brividi però non cessano, guardo la temperatura di casa, tutto normale. La testa gira e arriva anche un senso di vuoto allo stomaco. Provo a far colazione, niente non passa. Prima di uscire per andare in ufficio, decido di provare a misurarmi la febbre, così tanto per scrupolo, oggi è lunedì e anche se arrivo dieci minuti più tardi va bene lo stesso.

Trentasette e cinque.

Uhm brutto segno, così alle sette e mezza del mattino. Fuori è grigio, umido, pioviggina, non invita certo a uscire di casa. Decido di aspettare un paio d'ore e poi ritentare, se mi passa vado al lavoro. Secondo tentativo dieci minuti fa: trentasette e cinque ancora. Merda.

Riproverò tra un'oretta ancora, se passa bene sennò mi sa che oggi me ne sto a casuccia al calduccio, sperando che il tutto passi in giornata. Beccarmi un'influenza proprio adesso sarebbe una gran rottura.

Anche perché sabato e domenica ho i regionali e spararmi un 200 rana dopo una settimana di febbre e senza allenamento non mi sembra proprio il massimo.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gatto in calore

permalink | inviato da gattopesce il 4/2/2008 alle 10:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa
 
viaggia nel tempo     <<giugno 2008    [    ]    agosto 2008>>