.
Annunci online

venezian-lombardo fuor d'acqua

Feed RSS di questo blog RSS 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog
GayCrawler
Blog Catalog
Globe of Blogs
Blog Rankings
GetBlogs - Find Blogs in the Blog Directory

nuoto - 28 ottobre 2008

Acque

Acqua di sopra

A Parigi fa un freddo cane. Ieri sera sono arrivato al Charles de Gaulle sotto un'acqua torrenziale, con temperature di poco sopra allo zero. In città la pioggia aveva smesso e nonostante il buio si vedeva chiaramente che le nuvole stavano sparendo rapidamente, con la variabilità tipica di questa zona del mondo. Oggi c'è il sole ma fa freddo, parecchio freddo. Dovrò star qua fino a domani, a battagliare con i colleghi francesi per cercare di smuovere un po' determinate situazioni un po' "incrostate", diciamo così. Fortuna che ho trovato un alleato forte nel collega tedesco, che è qui pure lui per lo stesso motivo. E intanto mi son dovuto beccare un volo Alitalia, visto che il comodissimo Orio al Serio-Orly è stato soppresso a partire dal 26 ottobre (e io son partito il 27...), stendiamo un pietoso plaid sia sul tempismo della mia ditta che sulle condizioni in cui è stata ridotta la nostra compagnia di bandiera regalata agli amici dell'amico. E il sandwich che ci hanno offerto durante il volo mi ha fatto pure venire l'acidità di stomaco.

Acqua di sotto

Domenica prima gara della nuova stagione sportiva. La sera prima siamo stati fino a oltre mezzanotte alla cena di nozze di due compagni di squadra che, fra una vasca e l'altra, si sono innamorati, sono andati a convivere e alla fine si sono sposati. Gli sposi han voluto festeggiare con tutti noi, il giorno dopo le nozze e il pranzo coi parenti, in modo da godersi la serata che in effetti è stata molto piacevole (e molto alcolica). Gli effetti si son fatti sentire poche ore dopo: arrivati in piscina, la vasca durante il riscaldamento non era piena, di più tanto che ci siamo detti, fatti per fatti, saltiamo il riscaldamento e gareggiamo a freddo. Così è stato e i risultati, beh, lasciamo perdere, soprattutto per quanto riguarda la mia specialità. Se non altro, stavolta non ho cannato la virata sui 50 stile. La piscina rispetto all'anno passato è stata ristrutturata e in effetti ne aveva bisogno, soprattutto nella zona spogliatoi che prima dell'intervento erano un vero e proprio cesso mentre ora sono ampi, luminosi, ben strutturati e con un sacco di armadietti, davvero ottimi. Per non parlare di una serie di atleti e spettatori, tutti di sesso maschile, che lanciavano di quelle occhiate inequivocabili - e poi ti vengono a dire che nello sport i gay non ci sono o se ci sono non si vedono: ci sono eccome e si vedono pure parecchio, per chi sa vedere. E domenica, la concentrazione era davvero alta.

Acqua da tutte le parti

Sono stressato. Il nuovo lavoro mi assorbe moltissime energie, mi piace e mi entusiasma ma toccare con mano l'entità effettiva del passo indietro che ho dovuto fare non è esattamente il massimo. Per carità, sarebbe stato peggio restare nella situazione precedente, ma questo non toglie che un qualche rinculo emotivo ci sia stato. Anche il gruppo di nuoto quest'anno richiede più energie per una serie di cose che stiamo facendo e che programmiamo di fare, fortunatamente nel direttivo si lavora (quasi) tutti e posso delegare tantissimo ma l'impegno c'è e si fa sentire. E così ho iniziato ad avere la sensazione di far fatica a tenere insieme le cose, che tutto l'insieme mi sfuggisse dalle mani. La cosa peggiore è che questo ha avuto delle spiacevoli ripercussioni sulla mia, anzi sulla nostra, vita privata, con silenzi che hanno causato incomprensioni che hanno causato tensioni e reazioni inattese. E alla fine, prima che succedesse l'irreparabile, il coperchio è saltato e i silenzi sono stati spezzati, le incomprensioni sono state chiarite (spero) e di conseguenza le tensioni si sono allentate e ci siamo rimessi in carreggiata ma ragazzi miei che paura e che angoscia....


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gatto bagnato

permalink | inviato da gattopesce il 28/10/2008 alle 13:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
 

nuoto - 16 settembre 2008

Restart 2008-2009

E stasera si ricomincia ufficialmente con gli allenamenti. L'anno scorso abbiamo sfiorato la "serie A" nella classifica Supermaster di squadra avulsa (le prime trenta società classificate escluse le prime tre di ogni fascia) ma veramente di un'inezia: 48 punti in meno del necessario su quasi 90000 di totale, mediamente un punto a testa. Fa rabbia, perché nelle gare Supermaster un punto in meno vuol dire una manciata di centesimi persa: una partenza sbilanciata, un tuffo corto o troppo profondo, una virata cannata, un'ultima bracciata meno aggressiva, un rivolo d'acqua che ti entra nel costumone, cose di questo genere qua che in gara sono all'ordine del giorno. Pace comunque, è andata. Quest'anno ci riproviamo. Stiamo cercando di coinvolgere nella squadra anche un altro plotone di nuotatori di una piscina vicina, sono giovani e bravi e son venuti alla nostra assemblea di inizio stagione per fare la nostra conoscenza e sembravano interessati, speriamo che la cosa vada in porto.

Per il secondo anno consecutivo, sono stato confermato nella stessa carica dell'anno scorso: da un punto di vista economico nell'utlima stagione siamo riusciti a far quadrare finalmente i conti e ad arrivare al nuovo anno sportivo con un minimo (minimo davvero, ma non nullo) di margine che reinvestiremo subito in una serie di attività. Quest'anno ci son parecchie spese da affrontare: abbiamo finito tute, accappatoi e borse, le cuffie son pochissime, ci sarebbe bisogno anche di altri accessori (pantaloncini, felpe) e al solito non abbiamo uno sponsor istituzionale. Ci stiamo provando con il Calendario 2009, in fase di realizzazione, ma probabilmente non basterà. Sono preoccupato per questo e la cosa mi mette francamente un pochino di ansia addosso. Vedremo come andrà.

E stasera metterò alla prova il fiato dopo il rallentamento estivo. Quest'anno a dire la verità non mi sono mai fermato del tutto, ma son dieci giorni che non tocco acqua e stasera si parte con un'ora e mezza di allenamento. Spero di sopravvivere.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gatto bagnato

permalink | inviato da gattopesce il 16/9/2008 alle 11:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa
 

politica interna - 6 agosto 2008

Chapeau!

Ieri il Presidente della Camera, l'onorevole Gianfranco Fini, ha ricevuto la delegazione degli atleti italiani medagliati agli Eurogames di Barcellona. Al momento del suo intervento, previsto dal cerimoniale, l'onorevole Paola Concia ha consegnato al Presidente della Camera la sua medaglia d'oro vinta nel tennis come pegno simbolico, dichiarando che se la riprenderà quando anche in Italia verranno finalmente approvate delle leggi a tutela dei diritti delle persone omosessuali. E che farà di tutto per riprendersela.

Io l'ho trovato un gesto molto bello, simbolico e di effetto quanto si vuole ma molto efficace e opportuno e soprattutto fatto in un modo estremamente civile e corretto visto il contesto molto formale in cui il tutto è avvenuto. E su questo gesto, Paola Concia riceve il mio applauso sincero.

Perché è giusto criticare, anche fuori dai denti, se e quando serve, ma è ancora più giusto valutare azioni e persone nel modo possibilmente più obiettivo possibile e non agire solo per pregiudizio. Con Paola Concia non son stato tenero e su molti degli episodi recenti resto della mia idea ma riconosco e apprezzo in pieno tutto il valore di questo suo gesto con Fini. Se si continuasse così, saremmo sulla strada giusta per superare tutte le incomprensioni che ci son state di recente. On. Concia, chapeau. Quel che è giusto è giusto.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gatto bagnato

permalink | inviato da gattopesce il 6/8/2008 alle 11:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa
 

sessualità - 22 luglio 2008

Una mano lava l'altra (e tutt'e due...)

In questi giorni sfrutto la pausa mensa per allenarmi nella vicina piscina che in questo periodo mette a disposizione la vasca scoperta da 50 metri (e vedendo come stanno andando gli allenamenti, si preannuncia una solenne figuraccia a Barcellona). L'impianto è bello, a quell'ora c'è poca gente nelle corsie, c'è il tempo per prendere un po' di sole prima di farsi la doccia e rientrare in ufficio, insomma un'atmosfera piacevole. Andandoci praticamente tutti i giorni, ho cominciato a scambiare qualche parola con un altro ragazzotto che anche lui dopo la nuotata si mette a prendere il sole sul prato a bordo vasca. E ho notato che quando io mi alzo e prendo la roba per farmi la doccia, tempo due secondi lo fa anche lui. Non ho ancora capito se ci fa o ci è, comunque la cosa non è che mi interessi più di tanto.

Ieri al solito nuotata (leggera, le gare iniziano venerdì prossimo ed è meglio non caricare), dieci minuti di relax al sole, poi doccia. Le docce sono sempre le solite, uno stanzino abbastanza appartato con sei getti, tutto aperto senza divisori né cabine. Io mi piazzo in un angolo, il ragazzotto si piazza all'angolo opposto. Io son abituato a farmi la doccia senza costume (trovo ridicolo il divieto che quasi tutte le piscine mettono, soprattutto se le docce sono riparate e fuori vista come in questo caso), il ragazzotto idem. Ma ecco che entra un terzo ragazzetto, morettino, pizzetto, sui trenta-trentadue anni e si piazza sotto la doccia di fronte a me. Non si toglie il costume ma se lo abbassa a mezz'asta (nel senso letterale del termine), mostrando e non mostrando. E guarda. L'altro ragazzotto continua a lavarsi, fa una faccia un pochino strana ma non dice niente. Il ragazzetto di fronte a me si gira verso il muro, dando le spalle al ragazzotto, e senza togliersi il costume lo abbassa del tutto e inizia a lavarsi con cura. Con molta cura. Con tantissima cura. E va avanti così fino a quando il ragazzotto finisce la doccia e se ne esce, lasciandoci soli. A quel punto il ragazzetto si toglie completamente il costume e ricomincia a lavarsi con estrema cura. Si sa che più ci si lava più si deve lavorare di dettaglio per togliere completamente ogni traccia di batteri e ottenere un'igiene perfetta: e in effetti vedendo il risultato dell'opera del ragazzetto non ho potuto fare a meno di pensare "Eh sì, è proprio vero che chi l'ha durøa la vince".

A me veniva da ridere però visto che ormai ero lì mi son goduto lo spettacolo, certo che però un pochino di ritegno, 'sti giovani, potrebbero pure averlo.

Domattina si parte per Barcellona: fino a fine mese, niente internet quindi niente blog e niente commenti. Fate i bravi in mia assenza.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gatto bagnato gatto in calore

permalink | inviato da gattopesce il 22/7/2008 alle 11:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa
 

nuoto - 8 maggio 2008

11 maggio 2008

Un nuotatore stilizzato si tuffa nell'occhiello di un nastrino rosso di solidarietà AIDSDomenica 11 maggio 2008, a partire dalle 14.30, presso la piscina Comunale di Cologno Monzese si svolgerà la decima edizione di Swim for Life, la manifestazione di nuoto il cui ricavato andrà a favore dell'Associazione Solidarietà AIDS (ONLUS) di Milano. Alla manifestazione parteciperanno nuotatori di squadre Master tesserate UISP e FIN e semplici appassionati che testimonieranno la loro solidarietà con un gesto sportivo.

La manifestazione è valida anche come prova finale della Coppa Lombardia Nuoto UISP. A completare la manifestazione, ci sarà un'esibizione dimostrativa di nuoto sincronizzato maschile, grazie al gruppo SyncDifferent e una lotteria a premi, con biglietti venduti in loco, il cui ricavato andrà sempre a favore dell'ASA di Milano. La manifestazione è aperta al pubblico.

E indovinate un po' chi si occuperà come ogni anno di tutta la gestione informatica dell'evento e dei risultati di gara, tra una nuotata e l'altra.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gatto bagnato

permalink | inviato da gattopesce il 8/5/2008 alle 16:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa
 
viaggia nel tempo     <<settembre 2008    [    ]    novembre 2008>>