.
Annunci online

venezian-lombardo fuor d'acqua

Feed RSS di questo blog RSS 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog
GayCrawler
Blog Catalog
Globe of Blogs
Blog Rankings
GetBlogs - Find Blogs in the Blog Directory

vita familiare - 28 novembre 2008

Che tempo che fa

Fiocco di neveFiocco di neveFiocco di neve
Fiocco di neveFiocco di neveFiocco di neve
Fiocco di neveFiocco di neveFiocco di neve
Fiocco di neveFiocco di neveFiocco di neve


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gatto arrotolato

permalink | inviato da gattopesce il 28/11/2008 alle 9:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
 

vita familiare - 14 aprile 2008

Lunedì elettorale

A Parigi ho trovato un tempo molto migliore che in Italia: sole, temperature fresche ma non rigide, niente acqua. Anche stavolta sono riuscito a farmi dare l'hotel attaccato al Forum des Halles e ho avuto modo di fare un salto da FNAC alla fine della giornata di lavoro. Se siete amanti dei fumetti di qualità, la sezione Bandes Dessinées è davvero imperdibile (per inciso è enorme rispetto a quelle che si trovano nelle FNAC italiane) e l'abitudine tutta francese di lasciare che i clienti prendano in mano un volume e se lo possano leggere anche del tutto direttamente lì in libreria, magari sedendosi pure per terra, è assolutamente splendida. Anche perché va a finire che dopo aver letto qualcosa di appassionante poi uno se lo compra pure. E poi alla FNAC ti lasciano pure giocare coi computer e poter toccare dal vivo un certo gioiellino che nei negozi di qua è tenuto rigorosamente sotto chiave, beh è anche questa una bella esperienza.

Tornando a casa, scopro che la linea telefonica fissa è completamente isolata: non possiamo ricevere né fare telefonate, chiamo il 187 e mi dicono di aver pazienza fino a martedì. Più che la linea telefonica mi rompe la mancanza di collegamento in Internet. O meglio, così pensavo. Perché poi, sabato sera, quasi per gioco, accendo il computer e mi accorgo che l'ADSL si sincronizza. E che la fonia è bloccata ma Internet va che è una meraviglia. Almeno posso leggere la posta.

Ieri giornata di gare dopo una settimana di stop forzoso dagli allenamenti. A me toccavano i 200 rana e i 100 stile. Ero tutto contento perché mi ero iscritto con lo stesso tempo di un mio compagno di corsia che ha dei ritmi simili ai miei (lui è più veloce) ed eravamo finiti uno dietro all'altro in start-list. Peccato che un cambiamento dell'ultimo minuto abbia fatto inserire un infiltrato: risultato, speravamo di nuotare nella stessa serie, uno a fianco all'altro, e invece siamo finiti in due serie diverse. Senza il mio riferimento, ho nuotato troppo lenti i primi cento metri prima della spinta finale, ho fatto il mio secondo tempo di sempre ma lontano dal personale, mentre il mio compagno di squadra, esordiente nei 200 rana, ha fatto un bel tempo e se fossimo stati nella stessa serie sicuramente avrei migliorato il mio personale avendo lui come "lepre". Disastro totale invece nei 100 stile: il passaggio ai 50 era anche ottimo (un secondo sotto al passaggio del mio personale) ma mi ha fregato la vasca con la buca profonda e la mia cecità. Per la virata mi baso sulla "T" disegnata sul fondo della vasca: nelle vasche a profondità più o meno costante è un ottimo riferimento ma nelle vasche con la buca che arriva a 4/5 metri, l'effetto prospettiva unito al fatto che siccome che sono cecato ha fatto sì che usando la "T" profonda come riferimento mi son trovato praticamente col culo contro il bordo vasca, troppo sotto. Virata cannata, con tanto di frenata in fase di spinta (sentivo il "peso" dell'acqua contro di me invece di sentire di "bucare" l'acqua), perdita della concentrazione, canno anche la virata successiva praticamente fermandomi davanti al muro, tento di recuperare ma ormai è andata. Una rabbia, anche perché era l'ultimo 100 in vasca corta della stagione e ora se ne riparla l'anno prossimo. Se non altro però siamo andati bene come squadra, settimi davanti a squadroni ben più attrezzati e forti del nostro. Son soddisfazioni anche queste.

Dopo pranzo Giu e io siamo scesi a votare, facendo il nostro dovere di cittadini, anche se con il senso preventivo di delusione perché sappiamo già che oggi il risultato sarà quello che temiamo e non crediamo ai miracoli. Ci toccheranno altri anni, speriamo meno di cinque, di personaggi francamente impresentabili, a cominciare dal nanetto capo, abituati a trattare gli italiani come degli idioti e forse non senza tutti i torti, visto che a molti bastano i contentini tipo lo sconto sul bollo auto, che gli porta nelle tasche sì e no 50 euro all'anno, senza accorgersi delle altre manovre più sottili con cui pagheranno (impoverendosi) il conto che farà tornare ad arricchire i soliti noti che si erano già arricchiti a spese nostre tra il 2001 e il 2006. L'Italia va in malora ma io intanto pago 50 euro di bollo in meno, vuoi mettere? Il nanetto conosce bene la favola di Pinocchio e sa che l'italiota medio è ancora capace di farsi abbindolare dal Gatto e dalla Volpe o dal miraggio del Paese dei Balocchi, inconsapevole di quale sarà poi il suo destino finale. E quindi dalle 15.00 di oggi entrerò in silenzio stampa: non voglio almeno per qualche ora sentire leggere sapere di quello che dovrò per forza sentire leggere sapere nei giorni e anni a venire. L'ultima boccata d'aria prima della prigione del populismo berlusconiano.

E per di più è pure lunedì.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gatto bagnato gatto arrotolato

permalink | inviato da gattopesce il 14/4/2008 alle 11:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
 

vita familiare - 1 aprile 2008

Fish (& no chips)

Dunque, ricapitoliamo:

  • Oggi Gattopesce avrebbe dovuto iniziare il suo nuovo lavoro. Bene, non s'è visto nessuno. Non s'è vista la grande capa (che rimane sempre la stessa) per ufficializzare la cosa. Non s'è vista, o meglio sentita visto che si trova all'estero, la responsabile del gruppo a cui dovrei appartenere. Non s'è visto il responsabile locale, quello che mi firma i permessi per intenderci. Non s'è visto nessuno. Che niente niente mi han fatto un pesce d'aprile con questa storia del lavoro?
  • Domenica gara di nuoto. Avrei dovuto fare in sequenza i 50 farfalla e i 100 rana, senza altre gare di mezzo. L'allenatore, su richiesta esplicita mia e di un compagno di squadra nella stessa mia situazione, ci ha detto chiaro e tondo di puntare tutto sui 100 rana e di saltare i 50 farfalla. Se lo dice lui, si fa. Sabato sera siamo usciti con Giu e siamo rientrati a casa alle 3 e 30 del mattino, la sveglia ha suonato alle 6 e 30, con tre ore di sonno alle spalle mi ha fatto solo piacere il suggerimento dell'allenatore. Perché i suggerimenti degli allenatori in realtà sono ordini e a questo ho obbedito volentieri assai. Certo che gareggiare con una notte in bianco alle spalle comunque non è il massimo.
  • Ma gareggiare scazzato per me rende tantissimo. Ho tirato giù di un secondo il mio personale, facendo pure il vuoto dietro di me in batteria, per di più avendo la sensazione di non aver spinto al massimo.
  • Intanto nel fine settimana ho portato a termine un altro lavoretto che richiede ancora qualche rifinitura ma intanto è arrivato in porto per la data concordata.
  • Fuori c'è il sole, fa caldino, in ufficio tutto è sospeso (vedi punto uno). Ma che cacchio ci sto a fare qua dentro? Vediamo un pochino come siamo messi con le ferie arretrate del 2007....


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gatto arrotolato

permalink | inviato da gattopesce il 1/4/2008 alle 12:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa
 

vita familiare - 28 marzo 2008

Primavera

Periodo strano. Sto per cambiare attività, settimana prossima l'avvio ufficiale, e sto avendo la conferma che la capa massima deve lavorare molto sulla sua "capacità" (si fa per dire) di organizzare e gestire gruppi di lavoro. Come sempre mi avviene in questi casi sono combattuto tra l'entusiasmo per le nuove cose da fare e il dubbio di star lasciando qualcosa che tutto sommato mi piace(rebbe) fare, solo che stavolta sarà l'età sarà la situazione l'entusiasmo è minore del solito e i dubbi sono maggiori. E la fumosità da parte dalla capa non aiuta di certo.

Forse ci mette del suo anche la primavera in arrivo, non so, ma fatto sta che l'umore complessivo è strano: una fastidiosa sensazione che in questo momento le cose stiano un po' sfuggendo dalle mani, una svogliatezza generale, una voglia di cambiare radicalmente certe cose (se mi proponessero di andare in pensione domani, ben pagato ovviamente, penso che in questo momento potrei pure accettare).

Anche Giu in questi ultimi giorni mi sembra più cupo e nervoso del solito, ieri sera mi sono accorto che è rimasto sveglio a lungo prima di addormentarsi, lui che di solito sta già russando mentre si sta ancora infilando sotto le lenzuola, e se gli chiedo se è tutto a posto tende a reagire in modo seccato. Forse siamo solo e semplicemente sentendo il peso di una stanchezza arretrata, in fin dei conti a parte una settimana a Roma giusto un anno fa i dieci giorni in Egitto a dicembre ridendo e scherzando sono ormai tre anni che non ci facciamo una vacanza come si deve, di quelle belle lunghe dove si sta sbragati in relax. Boh. Vedremo.

E domenica ho pure una gara di nuoto e una voglia zero di partecipare.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gatto arrotolato

permalink | inviato da gattopesce il 28/3/2008 alle 11:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
 
viaggia nel tempo     <<ottobre 2008    [    ]    dicembre 2008>>